Materassi: Idonei a contrastare la formazione di acari e prevenire allergie

Acari e allergie – attenzione ai materassi


La vera e propria ‘mission impossible’, è quella di trovare il modo, per eliminare parzialmente, o completamente gli odiosi acari, dalle nostre case.
Azione difficile se non addirittura impossibile, ma sicuramente in qualche modo arginabile.

Gli invisibili quanto fastidiosi acari, visibili tra l’altro, solo ed unicamente tramite un microscopio, sono la causa primaria di allergie particolarmente fastidiose e spesso difficili da combattere.

Ovviamente, la loro presenza è praticamente riferibile a ogni ambiente, superficie, o tessuto presente all’interno degli ambienti abitativi. Non c’è elemento strutturale o complemento, che non abbia sulla sua superficie, un numero piuttosto consistente di acari, tale che la buona osservanza di qualche consiglio, diventa praticamente dovuta.

Acari in camera da letto

materassi


Proprio per chi soffre di continue allergie, la sanificazione della camera da letto e l’osservanza di alcune regole base, possono aiutare non solo a combattere la presenza dei fastidiosi animaletti, ma anche a prevenire le insidiose manifestazioni allergiche.

Vediamo a seguire qualche piccolo consiglio, con il quale affrontare la presenza degli acari, cercando di ridurre al massimo la loro sgradita presenza.

La camera da letto è il luogo per eccellenza, dove l’aria dovrebbe essere oltremodo salubre. Oltre alla periodica azione di pulizia per mobili e suppellettili, sarà opportuno prestare la massima attenzione al letto.

I materassi anti acaro


Segnalando velocemente, che un corretto lavaggio delle lenzuola, con l’aggiunta di un cucchiaio di bicarbonato di sodio, abbassa notevolmente la proliferazione degli acari, approfondiamo invece, l’importanza della salubrità del materasso.

acari nel materasso 1

Per chi soffre di allergie, uno specifico materasso anti acaro, sarà la migliore delle armi da mettere in campo. Come noto, i materassi raccolgono una quantità di polvere piuttosto consistente, e il deposito di residui di tessuto cutaneo che si depositano sul letto, processo che normalmente avviene durante il sonno, nutre e permette la proliferazione degli acari.

Le nuove tecnologie applicate ai tessuti, hanno permesso la realizzazione di materassi specifici, anti acaro, in grado di contrastare il moltiplicarsi degli acari, e di conseguenza indispensabili a prevenire le reazioni allergiche.

I materassi anti acaro possono essere prodotti con lattice, memory foam, poliuretano espanso,

tutti questi componenti sono utili a combattere la presenza degli acari, grazie alla loro composizione quasi totalmente chimica; gli acari infatti, trovano ambienti favorevoli, su tessuti o materiali di origine naturale.

Il materasso in lattice, è composto di schiuma di lattice, con una percentuale di lattice naturale, pari solo al 25%, rendendo di fatto, l’ambiente totalmente ostile alla produzione di acari.

Il materasso in memory foam, ha come elemento principale il poliuretano espanso che viene miscelato con altre sostanze chimiche; il memory è uno dei materassi anti acaro per eccellenza, vista la sua composizione totalmente chimica.

Infine il materasso in poliuretano espanso, che utilizza elementi chimici quali l’isocianato e il poliolo, è altresì indicato per ottenere una quasi totale assenza di acari.

camera da letto

La fodera del materasso


Ogni materasso viene foderato con tessuti particolari, che oltre per un puro aspetto estetico, sono necessari a preservare la struttura.
Sarà indispensabile, assicurarsi che anche la fodera sia realizzata in materiali anallergici, e che il materasso sia sfoderabile, per permettere il lavaggio e l’igienizzazione della fodera.

Una buona aerazione giornaliera, lasciando scoperto il materasso prima di ricomporre il letto, e qualche passaggio con un’aspirapolvere sui tessuti, aiuterà il processo di eliminazione degli acari.

Anche per i lenzuoli, le federe, piumini e coperte, andrà fatta una scelta oculata, orientandosi, laddove possibile, su tessuti trattati con sostanze in grado di combattere la presenza degli acari.

Identico discorso per i guanciali, che sarà meglio acquistare solo se certificati con tessuti anallergici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *